7° anniversario della morte di Mamma Natuzza

La tomba di Natuzza

La tomba di Natuzza


1 novembre 2016 nella cittadella di Maria a Parati di Mileto (VV) si è celebrata la messa per i 7 anni dell’anniversario della morte di Mamma Natuzza.
Nella Villa della Gioia, la fondazione del cuore immacolato di Maria rifugio delle anime ha organizzato come sempre per ospitare i numerosi fedeli e devoti “per Mamma Natuzza i suoi figli” La messa come sempre celebrata dal Vescovo Monsignor Luigi Renzo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea. Il Vescovo anche se era con l’influenza non ha voluto mancare. Ho sentito come una voce che giungeva al mio orecchio, la voce di Natuzza: “Mi diceva perché ti preoccupi, meno sarai capace tu più sarà capace il Signore di toccare il cuore della gente, è allora vai tranquillo, è questo mi ha dato tranquillità” 14915274_1526083080751555_8520775936479937104_n

Questo è un pensiero di Mamma Natuzza quando era in vita: “Chiedete perdono a Dio per i vostri peccati mortali, e con pentimento altrimenti la Giustizia non vi potrà mai perdonare, ma chi chiede perdono a Dio viene preservato solo dal fuoco eterno,
la colpa dovendosi espiare in Purgatorio con pene diverse: chi fa testimonianza falsa, o dice calunnie, è condannato a stare in mezzo al mare; chi fa magia nel fuoco; chi bestemmia sarà costretto a stare in ginocchio; chi è superbo nel fango.”
[ Fonte web ]

I commenti sono chiusi.